Open Media Forum: Open Web e parchi tecnologici per il futuro della produzione mediale e audiovisiva in Italia

 

21 giugno 2012 – ore 9,30 – 13,30

Corso Vittorio Emanuele II, 349 – ROMA

presso la sede della Federazione Nazionale della Stampa Italiana

Programma completo: www.openmediaforum.it
Profilo dei relatori: www.openmediaforum.it/forum-relators/


Il futuro del settore mediale e televisivo in Italia, sia nella sua salute economica che nel suo controllo editoriale, non sarà definito da nomine o norme nazionali, per quanto importanti, bensì dalle strategie tecnologiche industriali che broadcaster, detentori di diritti, produttori ed operatori italiani metteranno in atto nei prossimi anni di fronte agli enormi investimenti in atto da parte di colossi tecnologici stranieri e dei loro partner globali di contenuti, per affermare anche in Italia le piattaforme proprietarie di fruizione mediale via Internet.

Esperti, giornalisti, associazioni, politici e produttori mediali – micro, piccoli e grandi – si confronteranno sulle strategie possibili, e sulla possibilità che una massa critica di soggetti mediali italiani puntino sull’ Open Web Platform, ovvero browser Web standard di nuova generazione (HTML5), come primaria piattaforma di fruizione mediale via Internet (anche integrata con soluzioni broadcast), oltre che come formato di creazione di contenuti, e relativi ecosistemi e comunità di sviluppo.

Si discuterà di quale ruolo potranno svolgere in tale contesto parchi tecnologici mediali, quali lOpen Media Park e il suo centro d’innovazione Open Media Cluster, che nel 2014 – con 14 partner leader del settore, 21.000 mq di strutture produttive, 150.000.000 d’euro d’investimenti privati, 1.200 occupati diretti e 6.000 d’indotto – andranno a realizzare a Formello, a pochi minuti da Roma, il secondo polo di produzione mediale in Europa.

 

Fra gli altri interverrannoOreste Signore (CNR, Responsabile di World Wide Web Consortium Italia), Arturo Di Corinto (giornalista de La Repubblica, esperto di media e open innovation), Flavia Barca (direttrice Istituto di Economia dei Media della Fondazione Rosselli), Alessandro Longo (giornalista free-lance e esperto nuovi media), Bernard Gidon (EMEA Business Development Leader, World Wide Web Consortium), Jeff Burke (Director of Research Initiatives, UCLA School of Cinema, Television and Theatre), Marco Pellegrinato (Vice Direttore Ricerca e Progettazione Tecnica del gruppo Mediaset), Sergio Celestino (Sindaco di Formello), Fabrizio Meli (A.D. e Presidente del quotidiano L’Unità), Tullio Pirovano (A.D. Kit Digital Italia), Gianluca Visalli (Head of Multimedia, Telecom Italia Media/LA7), Vincenzo Vita (Vice-Presidente Commissione Cultura al Senato), Piero De Chiara (Head of Broadband Content Business Development, Telecom Italia), Francesco Carducci Artenisio (Capogruppo UDC, Consiglio Regionale del Lazio), Gino Alberico (Responsabile DGTVI, RAi Ricerche), Rodrigo Cipriani (Presidente, Istituto Cinecittà Luce), Alessandro Luciano (Presidente, Fondazione Ugo Bordoni), Mario Frullone  (Direzione Ricerche, Fondazione Ugo Bordoni), Mario Staderini (Segretario Radicali Italiani), Edoardo Narduzzi (giornalista, imprenditore informatico, autore di “Sesto Potere”), Roberto Stabile (Responsabile Ufficio Relazioni Inernazionali, Anica), Martha Capello (Presidente A.G.P.C. – Associazione Giovani Produttori Cinematografici)

 

* Quali azioni per controbattere questa emergenza, sia economica che culturale? Come affermare attraverso strategie industriali una NEUTRALITÀ TECNOLOGICA nell’ambito delle piattaforme di fruizione mediale via Internet – difficilmente imponibile con legislazioni nazionali – come strumento per contrastare l’affermazione di una sorta di SESTO POTERE oligarchico?

* Quali indirizzi amministrativi nazionali e regionali possono favorire il solerte avvio di progetti legati ad insediamenti produttivi e
d’innovazione, supportati da investimenti esteri, che portino un contributo notevole alla crescita economica, occupazionale e competitiva in settori chiave?

 


 

Amm. Del., Open Media Park e Dir. Esec. Open Media Cluster
Rufo Guerreschi  335.7545620 
rg@openmediapark.com

o

Ufficio Stampa:
Anna Lisa Serafini 331.5649321
ufficiostampa@openmediapark.com 

 PROMOTORI

L’evento e’ promosso dalla Tecnoconsult International Srl, soggetto promotore dell’Open Media Park. Il Park costituirà espansione e riqualificazione della Zona Produttiva di Formello, che il gruppo ha fondato nel 1985 e che conta oggi 2000 occupati e 30.000mq di strutture produttive mediali.  Essendo stata deliberata l’Adozione di Variante a febbraio 2012, si stima l’avvio dell’Open Media Cluster a regime, in spazi temporanei, già dall’inizio del 2013, e l’apertura dell’intero Open Media Park nel 2014. 

14 partner co-investitori o localizzanti dell’Open Media Park e Open Media Cluster sono ad oggi: UCLA School of Cinema and Television, Accenture Video Solutions, KalturaKit DigitalEuroscenaSAE Institute, Studio 301QantmTheNetValue, la Facoltà di Scienza della Comunicazione (La Sapienza), il Dipartimento di Informatica e Sistemistica (La Sapienza), il Centro CATTID dell’Università La Sapienza, BIC LazioFilm House Studios.

Schermata 2012-06-11 a 12.23.40.png


 CON IL PATROCINIO DI 

Patrocini

Finalmente convocato Consiglio Comunale per Adozione di Variante

Dopo 24 mesi di ritardi dell’attuale amministrazione comunale, e ad oltre 6 mesi dalla presentazione del Piano Particolareggiato del Polo Mediale Europeo, nuove energie nell’attuale giunta comunale hanno portato finalmente allla convocazione dellla seduta di Consiglio Comunale per Delibera di Adozione di Variante.  Tale delibera permette la convocazione della Conferenza dei Servizi, della durata prescrittiva per legge di 90 giorni, durante la quale varie agenzie della Regione apporteranno eventuali modifiche tecniche a progetto. Tale conferenza si chiuderà con l’Approvazione dell’Accordo di Programma, che rende un atto dovuto il rilascio dei titoli edilizi.  Riteniamo quindi che la data più probabile per l’avvio dei lavori di costruzione è fra luglio e settembre 2012, per i seguenti motivi: (A) documentazione tecnica paesistica, ambientale e trasportistica sono state preparate dai migliori tecnici disponibili; (B) Vi è già stato un forte interessamento dei vertici regionali al progetto per i suoi ovvi benefici al territorio; (C) metteremo in atto una forte campagna di comunicazione, con nuovi siti, loghi, progetti e partner, per comunicare l’enorme impatto occupazionale di sviluppo e d’innovazione del progetto, basato interamente su investimenti privati (D) l’approvazione regionale necessaria a conclusione dell’Accordo di Programma è a livello di giunta e non di consiglio, che semplifica le tempistiche “politiche”

Pubblicato in Blog

Presentato Piano Attuativo per Adozione di Variante del Polo Mediale Europeo

Su richiesta del Comune di Formello oggi la Tecnoconsult International Srl, ha presentato – assieme agli altri Proponenti del Polo Mediale Europeo, e con il supporto dei nostri attuali 13 partner mediali – un Piano Particolareggiato del Polo Mediale Europeo di Formello, di cui il Parco Telematico è l’elemento portante.  Tali elaborati vanno a dettagliare quanto già approvato nella Delibera Definitiva d’Infrastrutturalità, ovvero approvazione definitiva della progettazione preliminare urbanistica, il 28 marzo 2011. Ad essa i Proponenti hanno allegato una dettagliata Proposta di Protocollo d’Intesa per Comune, Provincia e Regione per la realizzazione di un centro d’innovazione di classe mondiale, l’Open Media Cluster, realizzato interamente con fondi privati. Si auspica una rapida valutazione da parte dell’amministrazione comunale, che vada a recuperare gli oltre 28 mesi di ritardo accumulati durante la procedura.

Pubblicato in Blog

Kit Digital acquista Polymedia

Kit Digital, partner di Artisti Digitali Labs, la costituenda società di servizi tecnici all’audiovisivo del Parco Telematico, entra nel mercato italiano acquistando per 16M€ il leader italiano di sistemi tecnologici per aziende di produzione e broadcaster televisivi italiani, con 150 dipendenti: http://www.millecanali.it/txt-completa-la-cessione-del-100-di-polymedia-a-kit/0,1254,57_ART_8354,00.html

Pubblicato in Blog

Kaltura partner tecnologico di The Internet Archive

Kaltura, partner del Parco Telematico e dell’Open Media Cluster, diventa provider tecnologico, oltre che per Wikimedia e per FOX digital media, anche di The Internet Archive, gestori del The Moving Image Archive, il più grande archivio digitale di contenuti audiovisivi in licenza aperta con 4,5 petabyte di storage, che sta migrando i suoi asset a html5: http://html5.tmcnet.com/topics/html5/articles/189796-internet-archive-selects-kalturas-video-solution-support-html5.htm

Pubblicato in Blog

Il Comune di Formello delibera l'”infrastrutturalita'” del Parco Telematico

Il Consiglio Comunale di Formello, nell’ambito del Programma Integrato di Sviluppo della Valle del Tevere e Sabina (pdf dell’Avviso Pubblico), approva il 28-3-2011 con la Delibera d’Infrastrutturalità Definitiva, la totale conformità del progetto urbanistico e preliminare architettonico del Parco Telematico con il dettagliato Master Plan del Polo Europeo dell’Audiovisivo (approvato il 23 luglio 2010) che ne definisce in dettaglio il contesto e i requisiti urbanistici, paesaggistici, architettonici e infrastrutturali.

Workshop di lancio del Parco Telematico dell’audiovisivo

Presentazione del Parco Telematico dell’Audiovisivo

Mercoledì 30 giugno, ore 16.30

Casa del Cinema, sala Kodak (Largo Marcello Mastroianni, 1 – Roma)

Sarà presentato mercoledì 30 giugno alle 16,30, presso la Sala Kodak della Casa del Cinema, a Roma, il Parco Telematico dell’Audiovisivo. La Tecnoconsult International Srl, assieme ai costituendi Artisti Digitali Studios, con 23 teatri e studi di posa, e numerosi partner italiani ed esteri leader del settore, aprirà entro autunno 2012 il Parco Telematico dell’Audiovisivo, un parco tecnologico integrato paneuropeo di 47.400 mq e 120 milioni di euro d’investimenti per produzioni cine-televisive, interattive, immersive e cross-mediali ad alta innovazione artistica o tecnologica, e per emergenti canali tematici digitali multi-piattaforma.
Aprirà entro autunno 2012 su un terreno di proprietà di 12 ettari nel Comune di Formello, a 4 minuti di auto dal raccordo anulare di Roma. La presentazione del progetto fornirà l’occasione per un’ampia riflessione sulla produzione mediale dei prossimi anni, moderata da Flavia Barca (coord. Istituto di Economia dei Media), tra i numerosi partner nazionali e internazionali del progetto e alcuni rappresentanti di aziende, associazioni, sindacati ed esperti del settore, tra i quali Paolo Nuti (Aiip Associazione Italiana Internet Providers), Stefano Rebechi (Dbw), Roberto Perpignani (Fidac Federazione Italiana delle Associazioni Audiovisive), Valter La Tona (Sitcom), Gianluca Paladini (Atdi Associazione Televisioni Digitali Indipendenti), Benito Manlio Mari (Sony). Il Parco offrirà servizi tecnici e d’ospitalità unici in Europa per completezza e professionalità, nonché alcuni servizi telematici e strutture tecniche specialistiche oltre lo stato dell’arte, realizzati e gestiti con i nostri partner co-gestori o co-investitori, Kit Digital, Kaltura, ed Euroscena. Sono in discussione avanzata intese con molte altre aziende, incluse aziende e festivals leader in Europa negli effetti speciali. A 200 metri da molte decine di aziende leader del settore già localizzate nella Zona Produttiva di Formello, con ulteriori spazi audiovisivi già previsti, sarà il fulcro del costituendo Consorzio del Parco Telematico dell’Audiovisivo, che andrà a completare il secondo centro di produzione audiovisiva in Europa per numero di teatri. Anima e motore innovativo del Parco sarà il Future Media Center, un centro di ricerca, formazione e incubazione per l’audiovisivo, unico in Italia per dimensione, con oltre 6000 mq, e per sostenibilità, essendo il primo ad Impatto Zero. Sarà centrato su nuovi linguaggi e format, cross-medialità, interattività, immersività, effetti speciali, animazione, stereoscopia, con i seguenti partner: SAE Institute, Incubatore di BIC Lazio (Business Incubator Center Regione Lazio), Qantm, la Facoltà di Scienze della Comunicazione e il Dipartimento Informatica e Sistemistica (DIS) dell’Università di Roma La Sapienza I, TheNetValue, Polo Formativo Cinema e Audiovisivo Regione Lazio. Stiamo valutando inoltre formale interessamento di un grande progetto di ricerca e sviluppo di tecnologie immersive, Immersium, supportato dal Interactive Digital Consortium. Il progetto architettonico, curato da Design International e Arup, ospiterà altresì l’Audiovideoteca Universale, la più grande d’Europa con oltre 1.500.000 Gigabytes di contenuti audiovisivi e decine di migliaia di DVD/Blu-ray e 1.800 mq di spazi culturali annessi, che sarà posizionata nel punto più alto e visibile del progetto, ampiamente visibile dalla Cassia Bis. Avendo già ricevuto offerte formali di progettazione da parte di famose archistar internazionali, Zaha Hadid e Peter Eisenman, ci siamo prefissi di tenere in autunno 2010 un concorso architettonico internazionale per il design di tale Audiovideoteca. Prima dell’aperitivo finale in terrazza, verrà presentato il progetto Formello Ultra Wi-fi, che prevede l’offerta gratuita di banda larga wi-fi, e a pagamento di banda ultra larga wifi (55 Mega) sull‘intero territorio comunale, che costituirà essenziale laboratorio interattivo per contenuti mediali, servizi interattivi, tecnologie sviluppate nel Parco. Esso si pone inoltre, nel contesto italiano, come valido modello di diffusione di banda ultra larga wifi per zone produttive e residenziali a densità medio-bassa, sul modello del municipio di Swindon a Londra. Concepito dalla Tecnoconsult International e la LAIS, se ne discuterà con Paolo Nuti (Pres. Aiip) (Associazione Italiana Internet Providers) e Alessio Murroni (Motorola). Per iscriverti all’evento del 30 giugno, manda una mail a parcotelematico@key4biz.it. A chiusura dei tavoli, alle 19:30, si terrà un aperitivo in terrazza. Vi aspettiamo!!!

Tecnoconsult International seleziona KIT digital come partner tecnologico per il complesso di produzione video di prossima generazione e di livello mondiale, a Roma, Italia

ROMA e PRAGA, REPUBBLICA CECA–June 30, 2010 – KIT digital, Inc. (NASDAQ: KITD), uno dei principali fornitori globali di VAMs (video asset management solutions) per servizi di integrazione di sistemi di teletrasmissione e consegna multi-schermo basati su IP, è stata selezionata come partner tecnologico e di sviluppo da Tecnoconsult International per il suo nuovo Parco Telematico dell’Audiovisivo, un complesso da 47.000 metri quadrati di livello internazionale per la produzione di video integrati in fase di sviluppo a Roma, Italia. Tecnoconsult, un’azienda di sviluppo con sede a Roma, ha in progetto l’apertura del parco nel quarto trimestre del 2012 con la partecipazione di diversi partner all’avanguardia nel settore della produzione audiovisiva, l’educazione e la tecnologia. Si prevede che l’ampio impianto diventerà la destinazione centrale in Europa e la più importante per le produzioni video innovative della “Nuova TV”. Fornirà una gamma completa di servizi tecnici e telematici all’avanguardia in un’unica sede, progettati per sostenere le produzioni audiovisive, interattive, avvolgenti e per forme di output diverse (cross-media), per i canali digitali emergenti e multi-piattaforma. Rufo Guerreschi, CEO di Tecnoconsult International, ha commentato: “Siamo contenti che KIT digital diventi un partner tecnologico nello sviluppo di questo modello, integrato in modo unico, di servizi video sul posto e centrati su IP, permettendo ai produttori di media innovativi basati su video di produrre più facilmente, promuovere e monetizzare i contenuti in tutte le nazioni e le piattaforme.” KIT digital e Tecnoconsult International forniranno i nuovi media e le infrastrutture tecniche ICT del Parco, oltre ad allargare congiuntamente i servizi di integrazione di trasmissione di KIT digital e le offerte di piattaforme software VX-one in tutta l’Italia. “VX-one” è una famiglia di KIT digital di soluzioni software per piattaforme video IP end-to-end che permette ai clienti delle imprese di acquisire, gestire e distribuire prodotti video in tutti e tre i tipi di schermi del mondo odierno: i personal computer, i dispositivi mobili e i televisori IPTV. “Crediamo che la nostra selezione per questo eccitante progetto dimostri la capacità di KIT digital di fornire una soluzione end-to-end completa in un modo impareggiabile per i nostri competitori”, ha detto Tomas Petru, responsabile dei servizi di integrazione alla KIT digital. “KIT digital porta oltre 20 anni di esperienza ed expertise nell’integrazione dei sistemi per la teletrasmissione a questo progetto, con una comprovata esperienza nel ridurre il gap fra le teletrasmissioni tradizionali e i nuovi media.” Il direttore in Italia di KIT digital per il business development, Luca Corvo, ha aggiunto: “La nostra partnership con Tecnoconsult ci allinea con un’azienda che ha oltre 10 anni di successi nello sviluppo di complessi tecnologici altamente innovativi. Questo rapporto permette a KIT digital di mostrare i nostri servizi e prodotti di livello superiore, oltre ad allargare la nostra presenza in tutta la regione.” Il Parco Telematico dell’Audiovisivo presenterà anche i più importanti esperti tecnologici e artistici in sede; il supporto totale in inglese; servizi completi di controllo della produzione; impianti di monitoraggio indoor e all’aperto; la più grande videoteca digitale europea; importanti centri di ricerca ed educazione per i modelli imprenditoriali e tecnologie per la distribuzione dei video basata su Internet; oltre a pacchetti completi di hosting, che includono appartamenti a breve permanenza, noleggio di auto, centri benessere di primo livello, ristoranti e negozi. Informazioni su Tecnoconsult International Tecnoconsult International Srl è una società privata di sviluppo immobiliare e ICT che ha sviluppato ed equipaggiato oltre 60.000 metri quadri di edifici di laboratorio e per uso ufficio in parchi tecnologici e complessi multi-uso in Italia nelle ultime due decadi. La società ha diversificato le sue attività negli ultimi dieci anni con delle nuove affiliate completamente controllate per lo sviluppo e la ricerca nuovi media con sede in India (Pune e Bangalore), e delle vendite significative in tutti i tre continenti. Informazioni su Kit Digital, Inc. KIT digital, Inc. (NASDAQ: KITD) è uno dei principali fornitori mondiali di VAMs (video asset management solutions) per servizi di integrazione di sistemi di trasmissione e consegna multi-schermo basati su IP. KIT VX, la piattaforma software end-to-end della società, consente ai clienti delle imprese di acquisire, gestire e distribuire prodotti video in tutti e tre gli schermi del mondo odierno: i personal computer, i dispositivi mobili e le televisioni IPTV. L’applicazione delle gamme VX, dalla distribuzione dei video commerciali alle installazioni aziendali interne, a inclusione delle comunicazioni aziendali, le risorse umane, l’addestramento, la sicurezza e la sorveglianza. La base di clienti di KIT digital ne include 1.000 in più di 40 nazioni, e fra questi ci sono la Associated Press, Best Buy, Bristol- Myers Squibb, Disney-ABC, FedEx, General Motors, Google, Hewlett-Packard, Home Depot, IMG Worldwide, Intel, News Corp, Telefonica, il U.S. Department of Defense, Verizon e Vodafone. KIT digital ha la sua sede centrale a Praga, con uffici principali ad Atlanta, Pechino, Buenos Aires, Il Cairo, Chennai, Colonia, Delhi, Dubai, Calcutta, Londra, Melbourne (Australia), Mumbai, New York, Singapore, Stoccolma e Toronto. Per ulteriori informazioni, visitare il sito di Kit Digital o seguire l’azienda su Twitter. Contatto Tecnoconsult: Rufo Guerreschi CEO Tecnoconsult International Srl Tel. +39 06 32803424 rg@telematicspark.com Contatto KIT digital: Adam Davis Global Communications Manager Tel. +1-609-468-9500 Adam.Davis@kit-digital.com Contatto KIT digital Investor Relations: Matt Glover Liolios Group, Inc. Tel. +1-949-574-3860 info@liolios.com