Il Dipartimento di Informatica e Sistemistica de La Sapienza scommette sul Parco

Avviata la collaborazione tra il Parco e la Dipartimento d’Informatica e Sistemistica de La Sapienza di Roma, a firma del suo preside, Prof.sa Luigia Aiello. La collaborazione, come si legge nella lettera d’intenti, riguarderà in primo luogo attività di alta formazione, di sperimentazione e di ricerca nell’ambito dell’innovazione tecnologica e dei linguaggi audiovisivi, che potranno prevedere anche il coinvolgimento di altre strutture accademiche pubbliche o private. La prima lettera d’intenti, che risaliva al 12 febbraio 2009, è stata sostituita da una versione aggiornata che prevede di attivare un nuovo corso di Master in Tecnologie Telematiche Aperte per l’Audiovisivo, nonché eventuali altri corsi intensivi con il forte coinvolgimento di studenti e docenti esteri, in modo da contribuire, e allo stesso tempo beneficiare delle attività di formazione, ricerca e incubazionegià previste nel Parco da parte di altri suoi partner. Tali corsi si occuperanno delle seguenti tecnologie:

  • tecnologie telematiche aperte, per fruizione e distribuzione in larga scala di contenuti culturali digitali;
  • tecnologie per l’ottimizzazione dei processi e l’aumento delle capacità creative nella produzione di prodotti audiovisivi, in particolare nell’ambito della modellazione 3D;
  • tecnologie di content management per la scoperta, aggregazione e distribuzione di contenuti multimediali.

Il DIS ha manifestato interesse ad estendere l’intesa fino a prevedere il distaccamento di un suo laboratorio presso il Parco e la promozione e creazione di nuovi corsi Master anche in collaborazione con altri dipartimenti, come quello di Scienze della Comunicazione dell’Università La Sapienza, arrivando così a definire un vero e proprio polo distaccato dell’Università La Sapienza.

published 10-05-2010 by