Urgente Comunicazione

La Home Page del sito è temporaneamente occupata da questa urgente comunicazione dovuta a gravi falsità riguardo il nostro progetto ampiamente diffuse dalla Lista “Cambia Formello” nell’ambito delle elezioni comunali di Formello del 6-7 maggio 2012. Rimandiamo i visitatori che volessero continuare la classica navigazione, alla pagina Cos’è per la descrizione generale del progetto e alla pagina Benefici per Formello per il suo positivo impatto sul territorio.

Invitiamo ogni formellese a visitare il sito web del comune di Formello, oppure questa nostra pagina informativa poter scaricare direttamente, copia completa di ogni documentazione ufficiale vigente riguardante il polo, ovvero Adozione di Variante e stralci di essa, che vi permetteranno di verificare personalmente tali falsità.

Gravi reiterate inesattezze della Lista elettorale “Cambia Formello

Il 18 aprile 2012 abbiamo inviato richiesta di rettifica urgente e in tutte le sedi di informazioni palesemente false contenute a pagina 15 e pagina 17 del Programma Elettorale della Lista “Cambia Formello” (pdf) rispetto al progetto di riqualificazione della Zona Produttiva di Formello denominato “polo audiovisivo“, approvato con relativa delibera di Adozione di Variante pubblicata sulle pagine dedicata alle delibere sul sito del Comune, già dal 29 febbraio 2012. Scarica qui il verbale della suddetta delibera (pdf), oppure  qui, per estrema completezza e trasparenza, l’intera delibera con tutti i 17 allegati (file da 170MB). Dal 18 aprile 2012, nonostante reiterate richieste formali a mezzo email, e numerosi incontri con i rappresentati della Lista, nessuna rettifica è stata effettuata né a mezzo cartaceo né durante gli eventi elettorali serali di sabato 21 e domenica 22 Aprile scorsi.

Per ripristinare la verità e tutelare gli interessi del territorio, intendiamo procedere per vie legali contro chiunque diffonda il falso.

In considerazione dei gravissimi danni economici causabili da tali falsita, alle ore 20.15 del 24 aprile 2012 abbiamo inviato alla Lista “Cambia Formello” una diffida con posta certificata per una immediata smentita a rettificare le numerose informazioni palesemente false riportate sul polo nel suo Programma Elettorale,  a partire dal fatto che il progetto del polo sarebbe costituito di 800,000 metri quadrati di nuovi edifici, invece degli 80,096 metri quadrati come risulta dall’Adozione di Variante pubblicata sul sito del Comune di Formello già dallo scorso 29 febbraio 2012.

Qualora entro le seguenti 72 ore, la Lista Cambia Formello non dovesse fare quanto richiesto, attraverso diffusione capillare attraverso lo stesso mezzo, ovvero  apposite comunicazioni cartacee, ci riserviamo di assumere le iniziative di carattere giudiziario ritenute più opportune per ottenere congruo risarcimento.

Ecco elencate le principali gravi inesattezze riportate, delle quali la 1° e la 2° assolutamente e palesemente false, da cui ne vengono dedotte considerazioni di supposti gravissimi impatti sull’ambiente (3°), sull’occupazione (4°) e sul traffico viario (5°) che sono assolutamente insostanziabili. Di seguito tali inesattezze contenute  in tale Programma:

  1. “sono stati approvati 800.000 mq di Polo Audiovisivo” 
    In verità non si tratta di 800.000 mq ma bensì di 80.096 metri quadrati per l’intero polo. Di questi 47.068 mq si riferiscono all’Open Media Park, e solo 9.000 mq sono spazi immobiliari di altezza compresa fra i 7 e i 10m, per studi cinetelevisivi. Ecco l’Allegato 7 della Variante (pdf) alla suddetta Adozione che comprova inequivocabilmente la veridicità di tali dati. Stralcio di tale allegato in formato A4 pdf, di facile consultazione è scaricabile a questo link (pdf).
     
  2. “la struttura è destinata a trasformarsi in un mega-centro commerciale (“Porte di Formello)” 
    In verità degli 80.096 mq complessivi del polo, è stato approvato un massimo del 20% a destinazione commerciale vedi di nuovo stralcio dell’Allegato 7 a tale Adozione di Variante. Inoltre, Il nome “Porte di Formello” è un nome di pura fantasia, inventato da chi scrive.
     
  3. il progetto avrà un “forte impatto ambientale e paesaggistico”:
    In verità il rapporto fra verde e edificato sarà di 1 a 1, mentre nella Zona Produttiva attuale è di 1 a 20. L’intensità edificatoria per mq per superificie fondiaria sarà 4-5 volte inferiore alla Zona Produttiva attuale. Vedi approfonidimento su pagina dedicata o scarica questo link l’intesa Studio D’inserimento Paesistico redatto dall’architetto Maria Cristina Tullio, Presidente dell’Associazione Architetti Paesisti del Lazio. Il progetto sarà un modello di eco-sostenibilità come da pagina dedicata sito.
     
  4. “l’audiovisivo è un settore in crisi che non creerà posti di lavoro”
    In verità il settore audiovisivo non è in crisi più di altri settori e rimane il secondo settore economico della Regione Lazio dopo il turismo. Inoltre il polo mediale è dedicato in egual misura alla produzione di contenuti e servizi web, il settore economico con più alto tasso di crescita occupazionale.
     
  5. il progetto avrà “un fortissimo aggravio della viabilità lungo la Cassia-Bis” 
    In verità, il progetto va a portare un sostanziale miglioramento della viabilità come provato da Analisi Flussi di Traffico (pdf di 36pp) o vedi pagina dedicata sul sito. L’intervento approvato del polo audiovisivo e multimediale va in vero a riqualificare fortemente la Zona Produttiva e ad aggiungere solo circa un 15% di metri quadrati di edifici. Inoltre, oltre il 90% delle persone che si recheranno al polo audiovisivo seguiranno sensi di marcia inversi a quelli dei formellesi che si recheranno a lavoro, senza creare alcun aggravio al traffico sulla Cassia Bis che, anzi, viene fluidificato dal nuovo svincolo e l’eliminazione degli incroci a raso.
    Il progetto infatti va a:
    donare,  come opere compensative della conversione della destinazione d’uso, 4.908.225 di euro per il completamento dello svincolo Formellese e Cassia Bis; eliminare ogni incrocio a raso, ed altri interventi viari; donare di 2 ettari di superfici fondiarie per tali opere. 

La Lista “Cambia Formello” propone invece sulle stesse aree come da p.15 e p.17 del loro Programma (pdf) un “progetto alternativo” denominato “Polo dell’Ecosostenibilita”, del quale non esiste alcun documento, analisi di fattibilità o descrizione ad oggi che sia comprovata da studio, analisi o documentazione di alcun tipo, come dimostrato dalla presentazione del 21 aprile 2012 dove sotto il nome “Ever Green” è stato illustrato a voce e senza nessun altro supporto il suddetto progetto.

A l contrario del polo audiovisivo e multimediale, corroborato di migliaia di pagine di delibere, analisi di fattibilità’ e accordo con partner investitori, alla fine di un processo di 4 anni,  tale “Polo Ecosostenibile” e’ privo di approfondimento di alcun tipo o studio di fattibilità, e ad oggi se ne conoscono solo le 4 righe esposte nel programma.

il tutto, come pare evidente da questo comunicato, completamente trasparente, visionabile e scaricabile online da chiunque.